Disponibili i primi inerti per il confezionamento di calcestruzzi

1 ottobre 2016

Si è conclusa positivamente la sperimentazione di laboratorio sui calcestruzzi confezionabili con gli inerti CORI: le “ricette” messe a punto dal nostro laboratorio hanno permesso di garantire prestazioni equivalenti (quando non, addirittura, superiori) dei corrispondenti calcestruzzi, strutturali e non strutturali, costituiti con inerti naturali. L’impiego degli inerti riciclati consente di ottenere ottime prestazioni ad un minor costo e CORI è lieta di poter offrire le sue matrici per CLS ai suoi clienti: tutte le matrici impiegabili per CLS sono certificate 2+. L’impiego dei prodotti riciclati CORI rispetto al totale degli inerti è, per i calcestruzzi strutturali, pari al 15% mentre nei calcestruzzi non strutturali varia, a seconda dell’impiego, tra il 50 e il 100%.

cls_600_400